I migliori posti per fare un tuffo vicino a Palermo

 In blog, Curiosità

Tutto il giorno a visitare chiese, musei, palazzi storici…ma non scordatevi di essere su un isola! Concedetevi  un bel bagno rigenerante nelle acque della costa palermitana o un pò di relax in spiaggia.

Sono circa 150 km di litorale, da Castellammare a Pollina e stupendi paesaggi, ambienti incontaminati, spiagge naturali e lidi alla moda. Scegli quello che fa per te!

Antico Stabilimento balneare di Mondello – Charleston

 Spiaggia di Mondello

A 11 km da BB22 Charming Rooms, si trova Mondello; il borgo marinaro famoso per la  sua lunga distesa di sabbia bianchissima e acque turchesi incastonata tra il Monte Gallo e il Monte Pellegrino. È il luogo dove i palermitani vanno al mare, diventata negli anni centro della movida alla sera. La spiaggia, specie in alta stagione è sempre piuttosto affollata. Se ci andate vi consigliamo di scegliere uno dei lidi attrezzati per poter rilassarvi su un lettino ed all’ombra di un ombrellone.

 

  • L’Addaura 

Prima di Mondello,  a sud-est, questa località che regala ai visitatori diverse calette che si gettano in mare cristallino. Se amate le immersioni, è il posto che fa per voi. Non perdete una visita alla Grotta dell’Addaura, un complesso di tre grotte abitate fin dal Paleolitico.

  • Spiaggia Arenella

Si trova in località VergineMaria ed è una delle spiagge urbane di Palermo  a circa 5 km dal centro, ai piedi del Monte Pellegrino. Sviluppatisi intorno alla Tonnara Florio nel corso dell’800, questo piccolo borgo è uno dei punti di riferimento per chi va al mare a Palermo. Spiaggia non attrezzata.

  • Isola delle Femmine 

A 500 metri dalle coste palermitane questo un isolotto che è riserva naturale gestita dalla Lega Italiana Protezione Uccelli, al momento è in vendita per poco più di un milione di euro. Sulla terraferma invece troverete  un luogo dove il mare è particolarmente pulito e trasparente con  fondali bassi e adatti anche ai bambini. Spiaggia attrezzata con lidi a pagamento.

 

Riserva naturale di Capo Gallo

 

  • Capo Gallo

Questa riserva naturale è il luogo dove cresce spontanea la palma nana e non c’è una spiaggia, ma solo degli scogli e un mare da favola. Vi si accede pagando una cifra simbolica di pochi euro, ma da queste parti i fondali regalano uno spettacolo di fauna marina, tra cui l’aragosta. Ideale quindi per trekking (si può anche raggiungere il faro) e per lo snorkeling

 

 

  • Sferracavallo: si tratta di una borgata marinara carica di ottimi ristoranti di pesce a prezzo, più o meno, fisso. La Baia del Corallo, si trova a ridosso dello stabilimento della Marina Militare, con panorama verde smeraldo. Sul litorale sud, invece, c’è Barcarello con il suo reef corallino e la sua banchina calcarea a pelo d’acqua.

Proseguendo quindi verso Trapani , si entra nel golfo di Castellammare e circa venti minuti dopo Palermo incontrerete:

  • Terrasini: le rocce sono rossastre con venature bianche e spicca Cala Rossa, oppure Magaggiari, spiaggia sabbiosa con lido attrezzato. Da questo versante si può ammirare uno splendido tramonto.
  • Trappeto: la spiaggia della Ciammarita vanta sabbia per svariati metri, il mare è calmo al mattino ma spesso mosso al pomeriggio .
  • Balestrate: per via delle correnti, spesso l’acqua in zona è più fredda e il nome deriva dalla balestra, che in periodo normanno fu usata per un tiro dalla costa all’entroterra. Lunga spiaggia sabbiosa con lidi attrezzati

Andando invece in direzione Catania/ Messina

Mare di Cefalù e vista del paese.

  • Cefalù

Ad un’ora circa da Palermo (raggiungibile anche comodamente in treno https://www.trenitalia.com/ ) c’è Cefalù. Dominata da uno spuntone di roccia, sotto cui sorge anche un incantevole borgo medioevale con un duomo bizantino, a ridosso del mare, è tra le località più amate dai turisti, soprattutto, stranieri, che amano, particolarmente, le sue bellissime spiagge. Va segnalata la spiaggia del lungomare, con la sua lunga distesa di sabbia finissima e il fondale basso, che la rende adatta alle famiglie. Se preferite ciottoli e scogli, potreste optare per la spiaggia di Caldura o per quella di Sant’Ambrogio, entrambe raggiungibili a piedi dal centro storico. Nei dintorni, invece, si trovano: la ventosa Capo Playa, lunga 15 km e amata, specialmente, dai surfisti; la spiaggia delle Salinelle, più frequentata da chi pratica windsurfMezzoforno, con diverse calette di sabbia o ciottoli; oppure la più tranquilla spiaggia di Finale di Pollina.

 

Per raggiungere tutti questi posti, chiedeteci pure informazioni, potrete arrivarci con i mezzi pubblici ( e un pò di pazienza) oppure in autonomia  noleggiando una macchina o con autista privato.

Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search